11 giugno 2006

Anything goes

Nell'era degli impuniti, e' passata quasi inosservata, e certamente a livello internazionale, l'ennesima caduta di stile del NY Post, tabloid quitidiano per tasche leggere (25 cents) e mani repubblicane. All'indomani della cattura di Al-Zarqawi (morto), anche il Post, come altri quotidiani, riportava a tutta copertina, inopportuna e contro ogni regola di "guerra" e comunque di buon senso, il volto sfigurato, tumefatto del deceduto. Titolone "Gotcha" (insomma, Preso!), e nuvoletta che faceva dire, al defunto, "Warm up the virgins" (tralascio la traduzione, purtroppo molto chiara). E' impressionante che 1) Gli Americani, e certamente i NYesi, non sono persone che possano rispecchiarsi in una simile copertina; 2) persino tra coloro che comperano (e, ci crediate o no, leggono) il NY Post c'e' stata una protesta cartacea, fortunatamente pubblicata dal quotidiano (questo lascia pensare che siano stati inondati da una valanga di lettere; 3) comunque vada, domani e' un altro giorno, e chi comperava il Post continuera' a comperarlo. Con buona pace del proprietario, che se non sbaglio e' lo stesso che possiede Sky, etc...

3 commenti:

eli ha detto...

abyssus abyssum invòcat

pp ha detto...

ue', eli, mi devo "grattare"?

eli ha detto...

Naaaaa, e se venivi a scuola con me? A sentire Sr. Fausta (Dio l'abbia in gloria) te li eri già consumati, con decenza parlando...