21 luglio 2005

Chance il giardiniere


Non so quanti di voi hanno visto e/o apprezzato il film "Oltre il giardino" (Being there) con Peter Sellers che interpreta il ruolo di un giardiniere. Per me è un capolavoro, ma soprattutto ritengo che sia il film in cui il "mitico" attore interpreta l'unico personaggio in cui sia riuscito a riflettersi realmente: Chance il giardiniere appunto, che gli farà ottenere un'altra nomination all'Oscar che sarà invece attribuito al Dustin Hoffman di "Kramer contro Kramer. I più lo conoscono per aver vestito i panni dell'ispettore Closeau nella serie della Pantera Rosa, ma Peter Sellers è stato altro. In questi giorni esce il film "Tu chiamami Peter" in cui l'attore viene interpretato dal bravo Geoffrey Rush (Shine). Non so se sarà un bel film , ma vi invito a vederlo per conoscere meglio la personalità di Sellers che vorrei ricordare più per film come "Il Dottor Stranamore" o "Hollywood Party" che non per "La Pantera Rosa" personaggio cui sarà legato da profondo odio fino alla fine della sua carriera. E ancora di più vi invito a cercare (in DVD) e vedere "Oltre il giardino" in cui Chance, il protagonista, è un minorato mentale che non sa né leggere né scrivere. Sa solo guardare la televisione e curare il giardino della casa dove vive. Quando tutt’a un tratto si trova estromesso dal suo rifugio e gettato nel mondo, non capisce la differenza tra guardare la televisione e guardare la realtà. Coinvolto per caso in un ambiente di potenti uomini politici, il suo assoluto candore e il suo essere senza passato, e quindi non ricattabile, lo fanno ritenere il candidato ideale per l’elezione alla presidenza degli Stati Uniti. Splendida parabola.

2 commenti:

ganesha ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
GDI ha detto...

Sia nel Dottor Stranamore che in Hollywood Party era divertentissimo! Altri film con lui non ne ho visti.