10 luglio 2006

1982 - 2006

1982
Ricordo...era il 1982. Allora 23enne scorazzai per i quartieri della città sul tetto della macchina di Pinuccio (Don). Ero impazzito di gioia e contentissimo di festeggiare con gli amici ma anche con illustri baresi sconosciuti. E gridavamo, cantavamo, ballavamo, tra fiumi di birra e spumante. Una gioia vera, che era pura voglia di far festa. La festa serena dei cuori uniti dalla vittoria tricolore.2006.
Ieri sera... appena finita la partita decido di uscire per strada a festeggiare. Mi affaccio al balcone e vedo un gruppo di ragazzi, 23enni come me nell'82, che prendono a calci e sprangate le saracinesche dei negozi. E scooter lanciati ad alta velocità con donne fuori peso, incoscienti, con bambini piccolissimi a bordo (ovviamente senza casco). E orde di delinquenti che sparano botti (vietati) tra le gambe delle persone. E elicotteri che sorvolano la città illuminandola dall'alto per segnalare gli episodi di vandalismo.
Mi passa la voglia di aggregarmi, ma poi, per fortuna, vedo un guppo formato da due nonni con i nipotini, vestiti con le maglie azzurre, sicuramente diretti in Corso Vittorio Emanuele, nucleo della festa. Erano bellissimi. Sui loro volti era disegnata la gioia e i più anziani sfoggiavano sorrisi da bambino. Ci si può ancora divertire, così semplicemente, con una bandiera attorno al collo, un fischietto, una tromba, un tamburo, una faccia dipinta. Ci si può ancora divertire. Forse queste riflessioni sono il segno che per me sono passati gli anni ed è cresciuta in me la consapevolezza del pericolo, ma chi mi conosce sa che sono un "casinista" nato e sento profondamente il senso della festa.Ieri sera... ho festeggiato, a modo mio, contento di una vittoria dell'Italia, contento di essermi emozionato per quei calci di rigore, contento di vedere e sentire altra gente far festa, ma soprattutto contento di avere una occasione per festeggiare. Che la festa nei vostri cuori non abbia mai fine e... FORZA ITALIA!

3 commenti:

Lisetta ha detto...

Diciamo che tra 23enni esauriti che aspettano solo occasioni per trasformarsi in vandali, anziani e bambini.... c'erano anche 25enni non vandali che gridavano, ballavano e cantavano senza birra e spumante ma con un'immensa gioia nel cuore. MB potevi unirti anche a noi ;-)

pp ha detto...

oh what a joy!

il rosso ha detto...

senti MB è comunque scandaloso che il ptimo post dopo la vittoria mondiale, sul "vostro" blog l'abbia fatto io!!
hihihihihihi