10 novembre 2005

Blog e Comunicazione

L'antefatto.
Stavamo lavorando alla costruzione del nuovo sito di CCBC quando siamo incappati in una severa recensione dal titolo "Travisare Einstein" pubblicata su un importante Blog (blogs4biz) che criticava il nostro sito precedentemente in linea. La critica era incentrata sull'uso smodato della tecnologia Flash e non ne uscivamo molto bene in termini di immagine. Ovviamente abbiamo tenuto conto dei commenti e abbiamo cercato di migliorare la nostra presenza sul web sia in termini di immagine che di organizzazione dei contenuti.
Il fatto.
Pubblicato il nuovo sito di CCBC abbiamo informato l'autore del Blog in questione che, prontamente, ha pubblicato un post che ci riempe di orgoglio per gli apprezzamenti fatti.
A lui va il nostro ringraziamento.
La comunicazione non è mai un monologo.
Idee, critiche, commenti, suggerimenti, saranno sempre accetti alla CCBC. Ci servono per crescere di più e meglio. Anche per questo motivo, e non lo nascondiamo, abbiamo pensato di utilizzare il blog come strumento di comunicazione aziendale ed é nato Impronte Digitali.
E a tutti i contributors ufficiali e ai visitatori occasionali dico: se avete delle osservazioni o meglio ancora dei suggerimenti per migliorarlo e farlo crescere, saremo felicissimi di ascoltarvi.
Quindi, sparate pure le vostre cartucce.

4 commenti:

aleph ha detto...

Non ricordo bene il vostro vecchio sito, ma sicuramente l’attuale e’ molto divertente ed “esteticamente apprezzabile”. E’ vero, il primo impatto visivo e’ molto importante, ma conosco un tizio che ha un biglietto da visita da favola ma il suo portfolio non e’ un granche’.... Ho visto i vostri lavori e, da persona profana, li ritengo molto belli. Ad majora!

MB ha detto...

Aleph,
grazie per i complimenti.

faulkner78 ha detto...

per aleph:
ricorda platone 'per gli occhi, all'anima'

brava ccbc,
si mette in discussione con umiltà e attenzione al parere degli altri

w impronte digitali
w ccbc
w noi

GDI ha detto...

Non so se è giusto che parli della questione, visto che il vecchio sito era opera mia, così come la parte flash del nuovo, però vorrei fare una considerazione.
Parto dalla grafica 3D, il mio settore, dove spesso e volentieri si impara tantissimo postando su forum in cui si ha lapossibilità di essere "criticati" da artisti con grandissima esperienza. Tutti questi forum sono moderati da altrettanti professionisti e non è molto difficile venire ammoniti o bannati per commenti molto "diretti". Postando con una certa costanza ho imparato moltissimo da altra gente più in gamba di me e col tempo mi è anche capitato di ricevere richieste, spiegazioni ecc.
Noto che fra grafici "3D" c'è molta più pazienza e comunicazione, sono rarissimi i casi di estremismi, tipo condannare determinati programmi o l'uso di certe tecnologie. Di solito solo i principianti sono convinti che Softimage abbia la resa migliore perchè ha Mental ray (il miglior motore di rendering), vero ma ciò non esclude la qualità di opere realizzate con altri sistemi.
Non è un problema per più professionisti del 3D cooperare in un progetto usando ognuno un software diverso, mentre spesso e volentieri noto che altri settori della comunicazione sono assediati da preconcetti su cosa e come lo si deve usare.
Ovvio che io per primo sono insoddisfatto di una cosa già poco tempo dopo averla terminata, non appena imparo qualcosa di nuovo, e non ne era esente il vecchio sito, ma giudicare qualcosa perchè realizzato in flash piuttosto che in html, php o altro mi sembra una cosa davvero riduttiva.
Dal mio punto di vista dovrei dire che "L'era glaciale" (Ice Age) è una schifezza perchè realizzato in ray tracing, un sistema di illuminazione molto più semplice rispetto a quelli usati in film tipo Shrek o i film Pixar. Non so se sia giusto su internet o sulla comunicazione in genere giudicare gli strumenti di espressione piuttosto che l'espressione in se.